Il Mean Time, il fuso orario tra Londra e Dublino

 

Se vi dicessi che tra Dublino e Londra c’è il fuso orario, cosa pensereste?
Probabilmente ridereste…
Se poi vi dicessi che questo fuso orario era di 25 minuti vi sembrerebbe plausibile? Probabilmente no.

 

Eppur è vero…

DUBLIN MEAN TIME si riferisce comunemente all’orario legale dell’Irlanda; definito tale all’inizio del 1800, aveva come riferimento l’osservatorio di Dunsink appena fuori Dublino.
Il Dublin Mean Time portava una differenza di 25 minuti e 21 secondi rispetto all’orario di Londra…incredibile no?
Agli inizi del nuovo secolo la differenza di orario cominciò a farsi sentire sulle telecomunicazioni ed i servizi tra i due paesi…così si cominciò a pensare ad un orario unico.
Incredibilmente però c’era un po’ di ostilità all’idea di cambiare l’orario e sincronizzare gli orologi irlandesi con gli orologi inglesi! L’argomento più forte al cambiamento era uno spiccato senso nazionalista! “Perché dobbiamo rinunciare ad un elemento della nostra identità per accomodare le grandi compagnie neviere e pochi viaggiatori?”.

 

Eppur cambiò…

La differenza di fuso orario rimase in vigore fino al 1° ottobre del 1916 quando con una atto del parlamento (Irish Time Act) l’orario tra i due paesi fu reso uniforme.
Così, qualche mese dopo la Easter Rising, la House of Commons tra le proteste generali, introdusse il fuso di Greenwich ed abolì il Dublin Meantime.
Come conseguenza di questo cambiamento, quando gli orologi inglesi andarono indietro di un’ ora il 1° di Ottobre del 1916 per portare l’orario invernale, gli orologi irlandesi andarono indietro solo di 35 minuti.
Il cambio, come sappiamo bene, fu permanete.
Con il senno di poi diremo che questa fu una scelta ovvia…ma un secolo fa non era così chiaro!
La reazione dell’opinione pubblica fu pessima…tante le proteste dell’opposizione, dai contadini ai politici fino ad i consiglieri locali.
La Contessa Markievicz -un esponente di rilievo dell’insurrezione di Pasqua-   pubblicamente disse che non condivideva questa scelta perché gli inglesi stavano forzando la loro ora sull’Irlanda!
Adesso sappiamo che forse è stata la scelta migliore… immaginate se la differenza con l’Italia fosse 1 ora e 25 minuti quanto sarebbe complicato!

 

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche:
Curiosità D’Irlanda: la regina senza casa
Curiosità d’Irlanda: Il quartiere a luci rosse di Dublino
Curiosità Dublino: la Colonna che non c’è