Dalla Dublino Medievale alla Dublino Georgiana: le porte colorate di Dublino

Anche se l’architettura Georgiana prende il nome dai re Giorgio nel diciottesimo secolo, l’origine della Dublino Georgiana può essere ricollegata al 1662 quando il duca di Ormond arrivò a Dublino per ricoprire il posto di luogotenente.

Le Origini

20150211_204227

Foto: P.D., exploring Georgian Dublin

A metà del quindicesimo secolo Dublino non era altro che una piccola città medievale sviluppatasi in forma rettangolaremaggiormente sul lato sud del fiume Liffey.
All’interno delle mura della città, un complesso network di strade e stradine con casette di legno e pietra si diramava fino ad arrivare al Castello, in un angolo della città.
Subito dopo aver preso il suo posto come luogotenente, il Duca di Ormond cominciò il suo mandato con 3 progetti: Phoenix Park, il Royal Hospital e la costruzione di un suburb nella parte nord del fiume.
In questa nuova opera le case vennero costruite

20150211_204235

Foto: P.D., exploring Georgian Dublin


affacciandosi al fiume, per questo la lunga banchina del Liffey venne rivalorizzata.
Con questa mossa il duca di Ormond cambiò la direzione della città, da adesso in poi il fiume diventerà un aspetto molto presente nello sviluppo di Dublino.
A poco a poco, e con l’intervento di nuovi costruttori ed imprenditori, la città cominciò a svilupparsi in un nuovo style, era nata la Dublino Georgiana. Il lato nord della città fu il primo ad essere sviluppato secondo questo nuovo stile (vedi Henrietta Street) più tardi seguì il lato sud.
Alla metà del diciottesimo secolo Dublino si era sviluppata in modo più o meno uguale tra le due parti del fiume, ed è nel 1757 che una nuova istituzione comincia i lavori per la gestione ed il controllo della pianificazione cittadina: la Wide Street Commission.

La Wide Street Commission

Il primo incarico della Wide Street Commission era di formare una strada che unisse la parte nord alla parte sud della città, così fu creata Parliament street.
Questa nuova strada cominciava dal castello di Dublino fino all’altra parte del fiume in Capel Street.
20150212_150648
La Commissione lavorò intensamente su un programma di rimodellamento e miglioramento delle strade creando un sistema di strade “larghe”. La maggior parte delle strade “larghe” ancora esistenti devono la loro esistenza alla Wide Street Commission.
Nel 1800 però L’act of Union fu votato. Dublino fu politicamente assorbita nella Gran Bretagna, la città perse il suo status di “capitale” e si ritrovò ad essere solo una provincia dell’impero.
Questo influì sullo sviluppo della città, infatti da questo momento la Wide Street Commission continuò il suo lavoro solo in scala ridotta, e mentre nel lato sud gli effetti furono meno devastanti (infatti le case dell’aristocrazia furono a poco a poco convertite in abitazioni per la middle class) nel lato nord il declino fu rapido.
La grande carestia del 1845 poi sancì la fine definitiva dell’ epoca d’oro dell’architettura Georgiana e della Wide Street Commission fino al 1851 quando la Commissione fu sciolta e le sue responsabilità trasferite a Dublin Corporation.

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche:

un giro a piedi di Dublino

Dublino Georgiana

merrion square