Il sito medievale di glendalough

Il sito medievale di Glendalough, un salto nel passato

Nell’ultima parte del sesto secolo, St. Kevin arrivò nelle montagne di Glendalough creando un piccolo insediamento cristiano.

Con il tempo, l’area si trasformò in uno dei più importanti siti monastici in Irlanda. Il monastero continuò a prosperare anche dopo la morte di San Kevin; Alla fine dell’ottavo secolo impiegava fino a 1000 laici che aiutavano a coltivare la terra e crescere il bestiame!

 La posizione remota della quale giova il sito medievale di Glendalough lo rese un facile bersaglio e tra il 775 e il 1095 di attacchi da parte di nemici, infatti fu saccheggiato moltissime volte sia da tribù locali ma anche da i cosiddetti “invasori norvegesi”: i vichinghi.

Tuttavia, il declino del monastero di Glendalough non fu dovuto agli invasori o ai saccheggiatori, ma piuttosto a uno spostamento del potere politico; quando Glendalough fu annessa alla diocesi di Dublino nel 1152, la sua importanza diminuì continuando a conservare comunque un significato spirituale.

Il sito medievale di Glendalough

Oggi le rovine dell’antico sito medievale di Glendalough sono disseminate in tutta la valle. Molti dei resti degli edifici hanno quasi 1000 anni ma i siti principali si trovano nella zona conosciuta come la città monastica, accanto al centro visitatori.

Il “gateway” apre l’entrata al sito monastico ed è forse uno dei monumenti più importanti in quanto è l’unico autentico rimasto in Irlanda.  L’edificio era originariamente a due piani, probabilmente con un tetto in legno. All’interno, sulla parete ovest, è ancora visibile una pietra con iscrizioni incrociate.

 La torre circolare è forse il monumento più notevole, del complesso. Alta circa 30 metri con un ingresso di circa 3,5 metri dalla base, era originariamente composta da 6 piani con pavimento in legno; Il tetto della torre crollò più volte e fu ricostruito nel 1876 usando la pietra originale.

Questo stile di torri è tipico irlandese e se ne vedono molte in giro per il Paese; dalla funzione multipla, di solito servivano come punti di riferimento per visitatori, campanili, magazzini e luoghi di rifugio quando il monastero era in pericolo.

La Cattedrale all’interno del sito monastico è la chiesa più grande della zona e fu costruita in più fasi.  All’esterno della cattedrale si trova la Croce di San Kevin – una grande croce di granito con un anello alla base. Un poco fuori si trova la cucina di San Kevin, particolarmente evidente per il suo ripido tetto formato da pietre sovrapposte e sostenuto internamente da una volta semicircolare. Il campanile ha una copertura di pietra e quattro finestre rivolte a nord, sud, est e ovest e ricorda una torre rotonda.

Della chiesa di San Kieran rimangono solo le mura.  Scoperta nel 1875 , probabilmente commemora il fondatore di Clonmacnoise S. Kieran appunto.

Il sito medievale di Glendalough è uno dei posti più belli e interessanti dell’Irlanda ed è solo a due ore da Dublino!

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche:

Il Villaggio di Clondalkin

Dalla Dublino Georgiana alla Dublino Medievale