L’Irlanda dei celti ed Il sistema del Brehon law

L’Irlanda dei celti era più complessa di quello che si possa immaginare ed hanno lasciato un’eredità molto importante di tradizioni, lingua ed usanze. Sicuramente uno degli argomenti più interessanti della storia irlandese è:il sistema del Brehon law.
I Celti erano governati da un complesso apparato di leggi chiamato Brehon law in forza per quasi un millennio sull’ Isola di Smeraldo. La Brehon law era un sistema all’avanguardia ed sicuramente avanti rispetto ai sistemi dell’epoca ed era formato da una serie regole che disciplinavano ogni aspetto della società Irlandese: dai rapporti tra marito e moglie alla proprietà.

l'Irlanda dei celtiFu Elisabetta I (per intenderci, la regina che commissionò il Trinity College)  che per prima considerò la Brehon Law vecchia ed antiquata. All’inizio del 17° secolo il vecchio sistema fu definitivamente sostituito con il nuovo, più all’avanguardia ed ancora oggi in vigore: il sistema common law.
Oggi scrivo di alcuni aspetti della Brehon law, che (si spera)  aiuteranno a capire come l’Irlanda dei celti e la società dell’epoca era formata e si è evoluta per oltre un millennio.

L’Irlanda dei celti: Rapporto tra familiari

Nel rapporto tra marito e moglie la Brehon law era molto progressista. Il divorzio era consentito e la donna aveva molta autonomia all’interno della coppia; aveva infatti gli stessi diritti e lo stesso status di un uomo e poteva possedere terre, animali ed oggetti.
La donna poteva fare domanda per il divorzio e ritenere la sua parte di beni in caso lasciasse la casa coniugale. La legge stabiliva anche un mese specifico per la separazione che era Febbraio.
Altre clausole regolavano la vita degli anziani.
Era previsto che questi avevano diritto a una  oatcake ed un contenitore di latte al giorno. La famiglia doveva prendersi cura dell’anziano anche provvedendo a fargli la doccia ogni 20 del mese e shampoo ogni sabato. La pena per l’inadempimento di queste obbligazioni era una multa.

L’Irlanda dei celti: La comunità irlandese

Poi c’erano norme che regolavano i rapporti tra i vari membri della comunità. Così la legge prevedeva che gli arpisti erano gli unici musicisti a godere dello stato di nobile; I creditori che possedevano orecchini, o gioielli come pegno per un prestito erano obbligati a restituirli affinché il debitore potesse indossarli durante l’assemblea generale, la pena per il non rispetto di questa norma era multa per l’umiliazione arrecata!
L’ospitalità era sacra per i Celti, e questo si rifletteva anche nella legge che prevedeva  l’obbligo di fornire cibo e cura a chiunque bussasse alla porta!
Sembrerà strano ma era regolata anche la quantità di alcool che un uomo poteva bere (6 birre) rispetto alla quantità che un monaco poteva bere(3 birre).