La storia della Bandiera Irlandese

La storia della Bandiera Irlandese

Sebbene la Rivolta di Pasqua del 1916 abbia reso famoso il  tricolore Irlandese, in realtà esso fu utilizzato per la prima volta in pubblico nella città di Waterford  nel 1848 quando il 7 marzo di quell’anno, Thomas Francis Meagher, un leader dei Giovani Irlandesi, utilizzò per la prima volta la bandiera all Wolfe Tone Confederate Club.

Ispirati dalle rivoluzioni del 1848, Meagher ed i giovani Irlandesi  miravano a rovesciare il dominio britannico in Irlanda in maniera pacifica sognando una nuova Irlanda, dove cattolici e protestanti irlandesi combattessero uniti per l’indipendenza.

La bandiera presto divenne simbolo di pace e tolleranza dove il bianco simboleggia la pace duratura tra la cultura repubblicana – rappresentata dal verde-  e la cultura unionista -rappresentata dall’arancione.

 

Questo valore fondamentale di inclusione e tolleranza è anche espresso nell’attuale articolo 2 della Costituzione irlandese come il diritto di ogni persona nata in Irlanda di far parte della nazione irlandese indipendente, indipendentemente dall’origine etnica, dalla religione o dalla convinzione politica.

Thomas Meagher fu in seguito condannato per aver guidato la ribellione del 1848 dei Giovani Irlandesi. Poco prima del suo processo però, incitò le masse nella piazza di  Slievenamon in Co. Tipperary auspicando che le generazioni future avrebbero un giorno visto la bandiera tricolore sventolare in tutta l’Irlanda. Dopo l’esecuzione di Meagher, due degli altri leader della ribellione fuggirono in America per formare la società segreta della fratellanza di Fenian, che in seguito portò alla Irish Republican Brotherhood (IRB) in Irlanda.

Molti anni dopo l’esecuzione di Thomas Meagher, l’IRB organizzò e guidò la Rivolta di Pasqua il 24 Aprile del 1916 quando i Irish Republican Brotherhood (IRB), in quest’occasione i volontari irlandesi e l’esercito dei cittadini irlandesi sostituirono la bandiera dell’impero con il tricolore irlandese dalla cima del GPO di Dublino.

Dopo l’indipendenza nel 1922, la bandiera fu utilizzata anche dallo Stato libero irlandese (1922-1937) e fu inclusa nella Costituzione del 1937.

Oggi la bandiera è simbolo della Repubblica d’Irlanda ed esistono regole ben precise  per il suo utilizzo. La regola principale è che nessun’altra bandiera o deve essere posta al di sopra di essa. Bisogna anche fare attenzione a non lasciare che la bandiera tocchi per terra o si impigli con gli alberi.

Secondo le regole non dovrebbe mai essere deturpata inserendo slogan, loghi, scritte o immagini di qualsiasi tipo su anche se questa regola è puntualmente ignorata in occasione di eventi sportivi. Ovviamente la bandiera deve essere sostituita se consumata o sfilacciata in quanto non è più adatta per la visualizzazione in modo rispettoso.