Parco nazionale di Killarney, Dublino Nascosta tour a piedi in italiano

Il Parco nazionale di Killarney

Il parco nazionale di Killarney è il più antico parco nazionale d’Irlanda e si trova a Killarney in Co. Kerry.

Formato nel 1932 quando il senatore Arthur Vincent e la sua famiglia affidarono a Muckross House & Estate alle cure dello Stato irlandese, il parco è diventato oggi il punto focale per molti visitatori in Co. Kerry.

Il Parco è attualmente gestito congiuntamente dai Parchi Nazionali e dai Servizi per la fauna selvatica e dai Trustees di Muckross House, a Killarney.

Il  parco si estende per circa 26.000 acri, comprendendo la famigerata catena montuosa McGillycuddy Reeks che comprende la montagna più alta d’Irlanda, la Carrauntoohill che si trova a oltre 1.000 metri; altre famose montagne includono Torc (con le se cascate), Mangerton, Purple e Tomies Woodland insieme con l’infinita esplorazione di passeggiate a piedi e in park.

Nascosti tra i boschi e ai piedi di queste montagne gloriose ci sono i tre laghi di Killarney, famosi in tutto il mondo; Upper, Muckross e Lough Leane. I laghi, i boschi, le cascate e la storia di questi posti sono gli ingredienti che rendono il Killarney National Park così unico. Il Parco Nazionale di Killarney è stato dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO nel 1981 per merito della sua diversità ecologica, degli estesi habitat e della varietà di specie presenti nel parco piuttosto rare.  Oltre a ospitare la più grande distesa di boschi nativi rimasti in Irlanda, il Parco Nazionale di Killarney ospita anche l’unico branco di cervi rossi nativi.  I cervi Sika,  infatti, furono introdotti nel parco nel 1865 dal Giappone e  sin dal loro inizio il gruppo è aumentato considerevolmente nelle dimensioni e risiede in tutto il Parco Nazionale.

Il parco è oggi ampiamente utilizzato per attività ricreative.

La wild life del parco

Tra i mammiferi presenti nel Parco Nazionale ci sono le lontre (ora rare in Europa),  i ricci, i topi pigmei, le lepri irlandesi, i conigli,  i tassi, le volpi, lo scoiattolo rosso e, dal 1983, il visone americano.  Nel Parco sono state identificate anche sette specie di pipistrelli. Gli altipiani del parco ospitano l’unica mandria di cervi rossi rimasta nel paese ed una politica di protezione totale di questi animali è in funzione nel Parco nazionale dal 1964. Il Parco supporta una grande varietà di specie di uccelli come Pispola, Stonechat e Raven occupano gli altipiani, con occasionali avvistamenti di Falchi pellegrini, Merlin e Red Grouse. Fringuello e Robin frequentano i boschi, mentre l’airone, il germano reale, il piccolo svasso e il parapetto si riproducono nei laghi. I fiumi e i laghi ospitano Martin pescatore e Merlo acquaiolo.