00353 864427490

Costa ovest dell’Irlanda: Galway e le Scogliere di Moher -ita

(0)
from/per person 63.00

    Description

    Attraversiamo tutta l’isola di smeraldo per arrivare sulla costa ovest dell’Irlanda, fino a toccare l’oceano ed arrivare alla colorata Galway, graziosa cittadina dell’ovest Irlanda ed anche capitale culturale dell’Irlanda.

    costa ovest dell’Irlanda: Galway

    Arriviamo a Galway  in mattinata dove avremo del tempo libero per fare colazione e girare la città. Vedremo l’arco spagnolo, il porticciolo, i bar i ristoranti ed il famigerato luogo dove l’anello del claddagh fu creato. E’ difficile immaginare una cittadina più irlandese di Galway! Con i suoi artisti di strada, negozi di musica, ristorantini e tanta tanta bella gente.

    Lasceremo Galway per esplorare il Parco Nazionale del Burren nella zona costiera a sud della baia di Galway. Questo parco dal paesaggio “lunare” è formato interamente da roccia calcarea ed è un paesaggio certamente non irlandese! Questo paesaggi particolare però richiama turisti da tutto il mondo perchè nonostante le apparenze, qui crescono fiori in abbondanza! Tra il fiore più conosciuto: le orchidee, specialmente una specie di orchidea di origine alpina mediterranea ed artica. Nel mezzo di questa superficie lunare vedremo anche tanti monumenti risalenti all’epoca precristiana e medioevale. Lungo il percorso attraverseremo alcuni villaggi pittoreschi della costa ovest, e scopriremo un’Irlanda decisamente diversa da Dublino! Passeremo il villaggio di Kinvara dove avremo modo di vedere uno dei castelli di origine normanna  più famoso e meglio conservatosi nel tempo:  il castello di Dungaire. Continueremo percorrendo tutta la costa ovest attraversando parchi e distese verdi fino ad arrivare all’attrazione principale d’Irlanda: le scogliere di Moher.

    Le scogliere di Moher

    La sosta principale avverrà alle famose scogliere di Moher (dal gaelico  “Rovina”) nella costa ovest dell’Irlanda , recentemente riconosciute come bene dell’UNESCO.  Il punto più alto delle scogliere raggiunge i 210 metri d’altezza e si estendono per una lunghezza di quasi 8 km! Un paesaggio difficile da dimenticare.

    Le scogliere di Moher sono una zona di protezione speciale (ZPS), in base alla direttiva europea per la protezione di uccelli selvatici del 1979 ed ospitano una tra le più grandi colonie di nidificazione sulla terraferma in Irlanda. Oltre 20 specie di uccelli nidificanti, tra cui 9 specie di uccelli marini nidificanti e fino a 30.000 coppie nidificanti, vivono felicemente in questa parte dell’Irlanda. Un paesaggio difficile da dimenticare con queste scogliere che cadono a picco sull’Oceano Atlantico. Le scogliere sono l’habitat naturale di una grande varietà di uccelli marini, la piu famosa, non a caso ne è il simbolo delle scogliere stesse è la pulcinelle di mare, ma sono ricche di cormorani, gazze marine, marangoni, berte e molte altre specie.E’ una cosa meravigliosa vederli ed ascoltarli…

    Nella parte più alta delle scogleire di Moher c’è ancora la Torre di O’Brien. Costruita nel 1835 da Cornelius O’Brien come punto di osservazione per i turisti che affollavano le Scogliere di Moher. Cornelius O`Brian fu il primo a capire  il valore del luogo ed a trasformarlo in una meta turistica al punto che fece anche costruire una stalla e dei tavoli da picnic con panchine! Ancora oggi dalla torre si possono vedere Aran Islands, Galway Bay, Aill Na Searrach and Hags Head.

    Le scogliere di Moher è l’attrazione turistica più conosciuta d’Irlanda ed ospitano ogni anno circa un milione di turisti da tutto il mondo.

    L’ingresso al centro visita delle scogliere è incluso nel prezzo.

    Il ritorno verso Dublino è previsto attraversando la contea di  Limerik, dove c’è la foce del fiume Shannon, ed è prevista una sosta al stazione di servizio dedicata al presidente Barack Obama per poi ripartire alla volta di Dublino.

     

     


    Schedule

    Partenza alle 7.25 dall'hotel Gresham, ritorno alle 19.30


    0 Reviews
    • Qualita'
    • Prezzo
    • Simpatia
    • Rapporto Qualita' Prezzo